Percorso

 

Arance siciliane di Ribera: tutte le caratteristiche

L’arancia di Ribera DOP si caratterizza per avere piuttosto croccante la polpa e dal sapore decisamente gradevole ed è una varietà tipicamente a polpa bionda che fa parte del gruppo Navel. Questo tipo di arance si caratterizza per non avere al suo interno dei semi e per la grande facilità con cui si può staccare la buccia. La polpa presente all’interno di queste arance si caratterizza per una notevole concentrazione di vitamine (tra cui la C, A, B e PP), ma anche di zuccheri e di Sali minerali.  La più marcata caratteristica di questa tipologia di arance è indubbiamente il suo sapore ed il fatto di essere molto dolci ed equilibrati, di esprimere perfettamente tutti i sapori della terra in cui vengono coltivate.

Proprietà benefiche

Le arance di Ribera sono ricche di vitamina C e secondo un gran numero di studi e di ricerche rappresentano degli alimenti con notevoli proprietà antitumorali, ovvero che presentano delle molecole che sono in grado di prevenire in modo efficace l’insorgere di problematiche molto gravi come il cancro. Le arance siciliane sono conosciute anche per essere molto gustose e ricche di sostanze che forniscono energia al corpo umano. La presenza di vitamina A, B, C e PP, oltre che i bioflavonoidi, gli antociani e i tarpeni permette di svolgere un’attività preventiva ancora più intensa ed efficace. Queste sostanze, tra l’altro, si trovano nella parte bianca all’interno della buccia, che nella maggior parte dei casi non viene mangiata. Altri importanti proprietà riconducibili alle arance sono quella anticancerogena e antinvecchiamento, senza dimenticare come la vitamina C contenuta nei frutti sia importante anche per debellare il raffreddore, oltre che garantire un miglior assorbimento del ferro, rendere più forti le difese del sistema immunitario e le pareti dei vasi sanguigni, garantendo anche una migliore digestione e andando a eliminare il colesterolo cattivo, contrastando anche il senso di stanchezza.

Storia e territorio

Il percorso che ha portato al riconoscimento DOP delle arance di Ribera è piuttosto lungo e tortuoso. Tutto è iniziato nell’Ottocento, periodo in cui comincia a diffondersi l’agrumicoltura in queste zone, anche se secondo diverse testimonianze storiche pare che l’introduzione della varietà Brasiliano e, successivamente, quella della Washington Navel si possano far risalire al 1930. In precedenza venivano coltivate delle varietà che avevano un notevole grado di acidità e anche una ricca concentrazione di semi. Con il passare degli anni e l’evoluzione dei sistemi di coltivazione, oltre che per merito della specializzazione colturale, il settore della produzione di arance conobbe un vero e proprio boom. Nel 1994 è nato il Consorzio di Tutela, che ha come obiettivo non solamente quello di proteggere e innovare la commercializzazione dell’arancia di Ribera, ma anche quello di far rispettare il relativo marchio. Dal 2011, grazie a tutto questo lungo percorso, l’arancia di Ribera si è potuta fregiare del riconoscimento di Denominazione di Origine Protetta (DOP) da parte dell’Unione Europea. In questo modo, le arance di Ribera adesso appartengono a quell’elenco di prodotti che vengono tutelati in modo adeguato in tutta la nazione e all’interno dei confini europei, che possono usufruire anche di particolari politiche legate alla promozione e diffusione dei marchi di qualità.

Perchè Scieglierci.....

- Perché forniamo ai nostri clienti assistenza prima, durante e dopo la vendita
- Perché proponiamo prodotti che si distinguono
- Perché siamo nel settore da più di 30 anni
- Operiamo nel settore dal 1980. Oggi con 37 anni di storia alle spalle......
- Perchè forniamo un ottimo rapporto qualità-prezzo